Niguarda

Sgomberati gli abusivi da Via Bovisasca, ma scontro in Giunta

Un gruppo di 22 rom di origine romena sono stati sgomberati questa mattina dal campo Via Bovisasca, dopo l’allontanamento dell’anno scorso. Ma è polemica tra il leghista Boni e De Corato sulla gestione degli sgomberi

Un gruppo di 22 rom di origine romena sono stati allontanati questa mattina da Via Bovisasca, nell’area da cui erano già stati sgomberati lo scorso anno. Ora l’Amsa e Nuir stanno smantellando  le 24 tende e le 6 baracche che le famiglie si erano costruite per ripararsi.

Il terreno della zona risulta anche fortemente inquinato da arsenico. “"Lì dunque non ci si può accampare con dei bambini” ha detto il vice sindaco De Corato.

Ma è  subito polemica tra il leghista Davide Boni e il vice sindaco De Corato. Secondo  l’esponente del Carroccio non è ammissibile, anzi “inaccettabile”, che i nomadi riescano ad occupare le zone da cui sono già stati allontanati.

Pronta la risposta di De Corato: “Ringraziamo tutti coloro che si prodigano a dare consigli, ma di lezioncine su come e dove intervenire, dopo 175 sgomberi, non ne abbiamo bisogno”.

“Accanto a queste operazioni resta la necessità di allontanare in maniera definitiva coloro che non hanno dimostrato alcuna volontà di integrarsi e non hanno mezzi di sostentamento adeguati per restare in questo Paese” ha ribadito Boni.

Per quanto riguarda le donne e bambini che abitavano nel campo, il Comune ha assicurato di aver offerto loro assistenza, ma che queste hanno rifiutato.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomberati gli abusivi da Via Bovisasca, ma scontro in Giunta

MilanoToday è in caricamento