Lunedì, 14 Giugno 2021
Niguarda

“Tu non esci di casa”, picchia la moglie con il figlio neonato in braccio: 26enne arrestato

In manette è finito un ventiseienne di origini egiziane che, ubriaco, si è scagliato contro sua moglie. La donna, poi, ha raccontato tutto ai carabinieri: anche loro aggrediti dall'uomo

Non si è fermato neanche davanti agli occhi spaventati del figlioletto, di soli otto mesi. Aveva deciso che sua moglie, come sempre, avrebbe dovuto sottostare ai suoi folli ordini e non avrebbe dovuto muoversi da casa. Quindi, non contento, si è scagliato anche contro i carabinieri, che alla fine lo hanno arrestato. 

Folle pomeriggio, quello di lunedì, per un ventiseienne di origini egiziane che, ubriaco, ha picchiato la moglie, una trentaquattrenne romena, mentre teneva in braccio il figlioletto di otto mesi della coppia. 

La donna, minacciata e aggredita da tempo, lunedì pomeriggio ha chiesto aiuto ai carabinieri, ai quali ha poi raccontato che il marito la picchiava perché non voleva che uscisse di casa. 

Neanche l’intervento degli uomini dell’arma, però, è servito a calmare il ventiseienne che, alla vista dei militari, ha dato ulteriormente in escandescenze aggredendoli. I carabinieri, non senza fatica, lo hanno poi ammanettato e arrestato. 

Ora dovrà rispondere anche di violenza a pubblico ufficiale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tu non esci di casa”, picchia la moglie con il figlio neonato in braccio: 26enne arrestato

MilanoToday è in caricamento