rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Porta Nuova

Zona ovest sotto scacco, rapinatore seriale finito in manette

In soli sei mesi aveva colpito 4 volte. Dal 2008 al 2009 ben 26. Così giovedì scorso è finito in manette il rapinatore seriale, A. M. 39 anni, Per lui, si sono aperte le porte di San Vittore

Quando non sapeva dove andare, tornava al quartiere Isola. Alla farmacia Santa Maria alla Fontana, in via Thaon de Revel 19. Era il suo jolly criminale: in sei mesi l’ha rapinata quattro volte. E non ha fatto solo quello: tra il luglio 2008 e il maggio 2009 è sospettato di avere colpito altre ventisei volte nella zona ovest della città. Quasi tutte farmacie, più un paio di banche. Gli uomini della Squadra mobile lo hanno arrestato giovedì scorso. Non è la prima volta che Adrian Muca, albanese di 39 anni, finisce in cella. Prima di San Vittore era già stato in carcere a Fermo, per rissa, ricettazione e furto.

  Fra il 2008 e il 2009 è sospettato di aver messo a segno 26 colpi  


La lunga sequenza di negozi derubati inizia nell’estate del 2008, proprio nel negozio dell’Isola. È un’azione che vale 850 euro. Non moltissimi, ma i successivi cinque colpi, da San Siro a Cadorna, sono tutti meno redditizi. Così, dopo una pausa di due mesi, Muca va a cercare fortuna in via Thaon de Revel per la seconda volta. Il 27 ottobre con il suo coltello riesce a portare via 600 euro. Passa un mese e in mezzo altre tre farmacie: alla Bovisa, in zona Inganni e poi in via Velasquez. Sotto natale le rapine sono sospese: ma l’ultima di novembre e la prima di gennaio 2009 sono ancora di fronte al santuario cinquecentesco di Santa Maria alla Fontana. Quattrocento euro al terzo assalto e altri 400 al quarto: in tutto per Muca fanno 2.250 euro messi da parte con le gite al quartiere Isola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona ovest sotto scacco, rapinatore seriale finito in manette

MilanoToday è in caricamento