rotate-mobile
Niguarda Isola / Via Carlo Farini

Rapinatori seriale arrestati dopo colluttazione con poliziotti

I due erano ricercati da settimane dagli agenti del commissariato Monforte-Vittoria: individuati da due uomini in borghese, hanno cercato di scappare

In pochi mesi avevano svaligiato 6 negozi di telefonia, 3 farmacie  e una gioielleria, per un bottino di poco meno inferiore ai 150 mila euro, tra contanti, telefoni e gioielli. Dopo molteplici segnalazioni, dunque, sono stati arrestati.

Mercoledì sera, intorno alle 19, in via Farini all'altezza del civico 33 (zona Isola), due "falchi" della polizia in borghese hanno notato due uomini sospetti, assomiglianti in tutto e per tutto a due rapinatori seriali ricercati in queste settimane. 

Cosi era. I due agenti hanno fermato i due malviventi - rivelatesi essere due marocchini clandestini di 25 e 19 anni - chiedendo loro i documenti. I rapinatori hanno reagito immediatamente, aggredendo i due poliziotti. Avevano addosso due coltelli a serramanico e alcuni gioielli trafugati il giorno prima in una gioielleria. Chiamati rinforzi, i due sono stati arrestati per rapina e denunciati per resistenza. Durante la colluttazione uno dei due poliziotti ha riportato una frattura a un dito e una lieve contusione.

Gli agenti del commissariato Monforte-Vittoria, che stavano indagando sulla coppia, hanno confermato che si tratterebbe degli autori di una decina di rapine a Milano da qualche mese a questa parte, specialmente in negozi di telefonia e farmacie. 

Nello specifico sono attribuibili varie rapine in negozi di telefonia (in via Farini, viale Gran Sasso, via Casoretto, viale Abruzzi e via Inbonati), in tre farmacie (viale Zara, piazza Insubria e via Buonarrotti) e infine in una gioielleria in viale Monte Ceneri. Tutte sono state consumate in un arco di tempo che va dal 22 agosto scorso fino al 27 novembre.

La tecnica era sempre la stessa: entravano a volto scoperto e, armati di coltelli, si facevano dare i contanti, i cellulari o i gioielli, a seconda del negozio. Sono stati fregati dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, dalle testimonianze coraggiose di molti dei testimoni e dall'occhio vigile dei "falchi" della squadra mobile.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori seriale arrestati dopo colluttazione con poliziotti

MilanoToday è in caricamento