NiguardaToday

Riprese video, passi avanti in consiglio di zona 9

Dopo qualche polemica e qualche seduta "burrascosa", la commissione decentramento ne discute in tono disteso. Servirà un'altra riunione di commissione, poi la delibera sarà portata in consiglio

Una seduta del consiglio di zona 9 (fonte Mov. 5 Stelle)

Anche in zona 9 si discute di video-riprese, e sempre per iniziativa del Movimento 5 Stelle. E dopo qualche settimana di forti polemiche, il problema sembra avviarsi a una soluzione.

Durante la seduta del 23 febbraio, il consigli sembrava addirittura essersi contraddetto. Inizialmente aveva approvato una mozione d'ordine in cui si chiedeva di privilegiare la legge 633/1941 (diritto d'autore), in cui si esplicita che "non occorre il consenso della persona ritrattata" quando si tratta di un fatto pubblico o svolto in pubblico, rispetto al regolamento interno che oggi prevede che i consiglieri debbano approvare la ripresa. Ma nella stessa seduta, più avanti, era in discussione la mozione vera e propria sulle video-riprese, e in quel momento a un cittadino che stava riprendendo la seduta è stato chiesto di interrompere l'attività.

Poi, nella seduta del 15 marzo, ulteriori polemiche dopo che una mozione d'ordine del tutto simile, che consentisse le video-riprese, era passata ma non all'unanimità come la presidentessa del consiglio di zona dichiarava essere necessario. Insomma, la questione delle video-riprese stava diventando un caso molto delicato per il consiglio di zona 9.

Il 30 marzo, infine, c'è stata una seduta della commissione decentramento tutta dedicata al tema, e il clima era decisamente più disteso. I consiglieri sono partiti da una bozza elaborata dalla presidenza e ne hanno discusso a campo aperto per circa un'ora e mezza. Secondo la bozza, verrà permesso a chiunque di registrare le sedute purché se ne faccia richiesta scritta preventiva, e sarà possibile pubblicare solo in forma integrale la seduta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due temi principali su cui si procederà con il dibattito sono due: da una parte l'opportunità o meno di riprendere anche gli interventi iniziali del pubblico, dall'altra l'idea di concedere a rappresentanti dei mass-media la possibilità di pubblicare non in forma integrale le sedute. Sarà necessaria di sicuro un'altra seduta di commissione, ma dal clima che si è visto crediamo di poter dire che la soluzione arriverà presto. E il consigliere Vincenzo Agnusdei del Movimento 5 Stelle, presente in commissione, che insieme al collega Antonio Laterza da mesi "batte" sull'argomento, era soddisfatto della discussione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento