menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La "barriera" in via Siderno (foto G. Pinna)

La "barriera" in via Siderno (foto G. Pinna)

La "barriera artificiale" che ha creato un lago in tre strade

A Ca' Granda, dopo l'esondazione del Seveso. La caldaia che serve il quartiere ha rischiato di finire sott'acqua a causa della barriera costruita da un privato

Ca' Granda: durante l'esondazione del Seveso del 15 novembre, o nella giornata successiva, qualcuno ha "costruito" una barriera artigianale all'acqua, in via Siderno, che di fatto ha creato un lago "artificiale" di cui gli abitanti della zona non sentivano certo la necessità. Lo segnala G. Pinna su Facebook.

Per di più, alcuni condomìni delle vie Siderno, Luigi Monti e Val Daone sono rimasti senza elettricità e riscaldamento, forse proprio a causa del "lago" creatosi, che ha rischiato anche di far finire sott'acqua la caldaia che serve tutto il quartiere. Lunedì mattina la barriera non era stata ancora rimossa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento