Niguarda Niguarda / Via Carlo Moreschi

Tentato suicidio vicino a Niguarda, carabinieri salvano giovane

Il giovane aveva appeso una camicia al ramo di un albero. Salvato appena in tempo

Sono da poco passate le 17 del 22 marzo quando, a pochi passi dall’ingresso del pronto soccorso dell’Ospedale Niguarda, un 30enne italiano sta per compiere un gesto estremo nel parchetto di via Moreschi: annoda al ramo di un albero una camicia, utilizzando una manica come cappio, e si lascia andare.

In quel momento è in transito una pattuglia dei carabinieri della Stazione Affori, impegnata in un servizio di controllo del territorio. I militari comprendono immediatamente quello che sta succedendo, scendono dalla vettura e corrono verso l’uomo. Mentre uno lo sorregge dalle gambe, l’altro lo libera dalla stretta al collo permettendogli di respirare. Subito giunge una ambulanza, avvertita da alcuni passanti, che accompagna il giovane presso il vicino ospedale dove è tuttora ricoverato, non in pericolo di vita, trattenuto per le cure del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato suicidio vicino a Niguarda, carabinieri salvano giovane

MilanoToday è in caricamento