Rho Gallaratese / Via Alex Visconti

Comunicazione Expo: il comune assume un nuovo funzionario

Il municipio di Rho ha inserito nella sua squadra di comunicatori Paola Simona Pavero

Il primo cittadino di Rho e Paola Simona Pavero

L’amministrazione comunale di Rho ha inserito Paola Simona Pavero nella squadra di comunicatori del Municipio. Sarà lei a ricoprire la posizione di responsabile del nuovo ufficio comunicazione, Marketing ed Expo. Pavero, secondo quanto si legge in una nota diffusa dal municipio, «Ha sviluppato la sua attività lavorativa principalmente in realtà multinazionali con un’esperienza intermedia in un’importante agenzia di Pubbliche Relazioni. Non solo: è stata consulente dello Ied, Istituto Europeo di Design.

Sono diversi gli incarichi che dovrà svolgere la nuova funzionaria. Tra questi — come si legge nel bando pubblicato lo scorso 31 dicembre — «predisporre un piano per la comunicazione integrata 2015-2016» e «guidare la ‘Cabina di Regia’ della comunicazione istituzionale». Non solo: dovrà «Realizzare una free-press cartacea periodica da distribuire gratuitamente alla cittadinanza rhodense (e ai visitatori di EXPO2015) […] per veicolare la comunicazione degli appuntamenti del territorio nonché le iniziative (commerciali e non) del periodo». Infine dovrà approntare «un’offerta coordinata di strumenti e canali di veicolazione pubblicitaria e di comunicazione, al fine, da un lato, di favorire la diffusione dell’informazione sulle iniziative cittadine».

Oltre a queste mansioni dovrà realizzare nuovi processi di lavoro che favoriscano la semplificazione dell’intervento comunale  e «Mettere a punto una strategia di comunicazione utile a riposizionare il comune di Rho al centro dell’interesse sui principali temi del dibattito cittadino e territoriale anche mediante l’utilizzo dei principali social-network e di giornali periodici cartacei». 

L’assunzione del nuovo funzionario è arrivata a circa due mesi dall’inizio dell’evento. Proprio su questo punto Gente di Rho, esponente di minoranza del parlamentino rhodense, aveva espresso dei dubbi. «Assumere a due mesi dall’evento universale una nuova e costosa risorsa non cambierà di certo la situazione — aveva dichiarato in una nota Lorella Borghetti—. Sarebbe stato utile e doveroso a questo punto assumerla molto prima. Ci chiediamo, oltretutto, se questo lavoro, questi obiettivi non fossero anche alla portata delle professionalità attualmente in carico al Comune».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunicazione Expo: il comune assume un nuovo funzionario

MilanoToday è in caricamento