menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'area Alfa Romeo

L'area Alfa Romeo

Fiat chiede al comune di Rho 1.8 milioni di euro

La casa automobilistica chiede indietro gli oneri di urbanizzazione che aveva versato nelle casse comunali per intervenire sull'ex area industriale

Nessun lavoro nel museo dell'Alfa Romeo. Il progetto di ristrutturazione dell'area espositiva e la realizzazione di un albergo tematico, oltre alla costruzione di officine dedicate alla manutenzione delle auto storiche, sarebbe a rischio. Lo scrive Il Giorno in un articolo, affermando che Fiat avrebbe chiesto indietro gli oneri di urbanizzazione, circa 1.8 milioni di euro, al comune di Rho.

Lo storico stabilimento dell'Alfa Romeo si trova al confine tra i comuni di Rho, Arese e Lainate. Una parte del museo, e le aree dove sarebbero sorti l'albergo e gli altri spazi per i visitatori, si trovano interamente sul territorio rhodense. Nel 2007 Fiat decise, per celebrare i cento anni della marca automobilistica milanese, di organizzare una serie di eventi e presentò anche un progetto per il rilancio del museo.

La struttura avrebbe subito interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Il comune rhodense concesse il via libera al progetto e Fiat versò nelle casse comunali 1.8 milioni di euro. Il cantiere, però, non è stato avviato e nel frattempo è stato chiuso il museo. Fiat, secondo alcune indiscrezioni, non avrebbe intenzione di fare nessun tipo di lavoro sull'area e da qui la richiesta al comune di restituire i soldi versati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Meteo

    A Milano continuerà a fare freddo (almeno per un po')

  • Attualità

    Ecco perché è stato "asfaltato" il letto del canale Villoresi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento