menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Alfa Romeo di Arese

L'Alfa Romeo di Arese

Arese: disposto reintegro degli operai ex operai Innova Service

Lo ha sancito una sentenza della corte d'appello di Milano. Corrado Delle Donne: "Ora chiediamo di essere subito reintegrati sull'area"

Ci sono novità per gli ex operai di Innova Service. Una sentenza della corte d'appello di Milano, sezione lavoro, ha disposto il reintegro di una cinquantina di ex operai dell'Alfa Romeo di Arese licenziati da Innova Service, l'azienda che si occupava della manutenzione dell'area, riconoscendo violazioni dell'articolo 18 dello statuto dei lavoratori. Non è tutto: ai lavoratori dovranno essere versati tutti gli stipendi non percepiti dal licenziamento, avvenuto nel febbraio del 2011.

Gli operai non si sono mai arresi. Dal giorno del licenziamento sono in presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. Durante il loro presidio non sono mancate le difficoltà: la sede dell'ex consiglio di fabbrica è stata danneggiata più volte da alcuni malviventi rimasti ignoti. Il peggio sembra essere passato: "Ora chiediamo di essere subito reintegrati sull'area — ha dichiarato Corrado Delle Donne, coordinatore dello Slai Cobas —, per festeggiare domani ci ritroveremo per un brindisi davanti all'azienda".

A presentare ricorso contro il giudizio di primo grado erano stati i sindacalisti dello Slai-Cobas, che chiedevano il reintegro pieno nel posto di lavoro. "È una sentenza importante — ha spiegato Mirko Rizzoglio, legale degli operai — perché è stato stabilito che il licenziamento è stato del tutto illecito e che è stato violato lo statuto dei lavoratori". Nel frattempo Innova Service ha cessato le attività sull'area, dove è in programma la costruzione di un grosso centro commerciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento