menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
È successo nella notte tra mercoledì e giovedì

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì

Aggredisce un poliziotto per scappare da un posto di blocco. Arrestato

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì. L'uomo è stato arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, minaccia e tentata rapina

Fermato ad un controllo ha cercato di scappare. Non riuscendoci ha aggredito un poliziotto. Per lui sono scattate le manette. È successo a Rho, nella notte tra mercoledì e giovedì. Dentro, per resistenza a pubblico ufficiale, minaccia e tentata rapina, P.F., pregiudicato di 42 anni.

Tutto inizia intorno alle 2.45 quando una “Pantera” nota in Corso Europa un’automobile sospetta con a bordo due persone. Gli agenti tirano fuori la paletta. Il mezzo si ferma. I poliziotti scendono e si posizionano. Tutto regolare fino a quando il passeggero scende dal veicolo e l’autista ingrana la prima e accelera. Tenta di scappare. Non ci riesce. Scende e si avventa contro un agente.

Prima cerca di sottrargli la pistola dalla fondina. Poi nasce una colluttazione. I poliziotti chiamano rinforzi. Sul posto si precipita una seconda volante. La colluttazione procede. L’autista si avventa anche contro gli agenti appena arrivati. Inveisce. “Li minaccia di morte se non lo lasciano andare”, puntualizza Carmine Gallo, commissario di polizia di Rho-Pero, in una nota. 

Tutto inutile. Le forze dell’ordine non lo lasciano scappare. L’uomo viene immobilizzato e condotto negli uffici del commissariato di polizia insieme al suo accompagnatore. Viene identificato come P.F., pregiudicato 42enne. Per lui scattano le manette e viene trasferito in carcere. L’automobile viene controllata. Regolare, ma senza assicurazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento