Lunedì, 17 Maggio 2021
Rho Via Sempione

Ruba oltre mille litri gasolio nel cantiere della ditta che lo aveva licenziato: arrestato

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì a Pero (Milano). L'uomo è stato arrestato insieme al fratello dopo che avevano rubato 1.100 litri di gasolio dai mezzi della Gimaco

Una pattuglia del commissariato di Rho-Pero (foto repertorio)

Fino a venerdì 28 novembre aveva lavorato per la Gimaco, ditta che sta scavando alcuni dei sottopassaggi autostradali sull’autostrada Milano Torino nell'ambito dei cantieri per l'Expo. Poi era stato licenziato. Aveva restituito tutte le chiavi del cantiere al proprio superiore, ma ne aveva conservata una copia.

Proprio con quella chiave ha aperto i cancelli del cantiere ed è entrato nell’area insieme al fratello nella notte tra mercoledì e giovedì. E proprio nel cantiere hanno rubato oltre mille litri di gasolio da alcuni macchinari. Un «lavoro» pulito, fatto senza dare troppo nell’occhio. Era filato tutto liscio, ma quando si stavano allontanando dal cantiere, a bordo di furgone, si sono trovati di fronte una pattugla della polizia.

Gli agenti hanno subito notato la targa del furgone, parzialmente coperta con alcuni pezzi di nastro isolante. I due fratelli hanno quindi cercato di allontanarsi spingendo a fondo sull’acceleratore. Non è servito a nulla: sono stati raggiunti e fermati dalla gazzella del commissariato di Rho-Pero. 

Quando i poliziotti hanno tolto il nastro isolante dalla targa hanno scoperto che il furgone era stato rubato. Non solo, durante la perquisizione del mezzo hanno trovato il carburante rubato e tutti gli attrezzi utilizzati durante il furto. 

I due fratelli, P.M. e P.R., di 44 e 48 anni, sono stati accompagnati al commissariato dove le forze dell’ordine hanno accertato che il gasolio trovato era stato rubato nel cantiere della Gimaco. Non solo: il furgone a bordo del quale erano stati «pizzicati» era stato rubato all’azienda in cui lavoravano. I titolari delle due aziende, allertati dal 113, si sono presentati al commissariato e hanno sporto denuncia. I ladri, invece, sono stati dichiarati in stato d’arresto per il reato di furto aggravato. Per loro si sono aperte le porte del carcere di San Vittore.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba oltre mille litri gasolio nel cantiere della ditta che lo aveva licenziato: arrestato

MilanoToday è in caricamento