rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Rho Rho / Via Alessandro Volta

Perseguita per mesi l'ex compagna: arrestato

L'uomo, dopo essere stato arrestato una prima volta per maltrattamenti in famiglia, aveva trasformato la vita dell'ex compagna in un inferno

Atti persecutori aggravati. È l’accusa con cui venerdì 10 aprile gli agenti del commissariato di Rho-Pero, in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Milano, hanno arrestato N.V.,italiano 47enne pregiudicato. L’uomo, negli ultimi due mesi, aveva trasformato la vita della sua ex compagna Francesca (nome di fantasia) in un inferno composto da lettere minatorie, appostamenti e pedinamenti.

L’ARRESTO E LA SCARCERAZIONE. Il 24 gennaio 2015 l’uomo era stato arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia: aveva picchiato e trascinato per i capelli l’ex compagna davanti alla loro figlia di 7 anni. Francesca era dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso, mentre per il 47enne erano scattate le manette. 48 ore dopo, tornato in libertà, aveva iniziato a perseguitarla.

LA VIOLENZA PSICOLOGICA. Messaggi intimidatori consegnati da estranei, appostamenti sotto casa e pedinamenti. L’uomo aveva trasformato la vita di Francesca in un inferno. La 31enne, intimorita, si è rivolta nuovamente ai poliziotti che in più di un’occasione lo hanno sorpreso e diffidato verbalmente.

L’ORDINE DI CUSTODIA CAUTELARE. Al termine di una indagine, temendo che la situazione potesse degenerare, gli agenti del commissario Gallo, hanno chiesto all’autorità giudiziaria l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La Procura, accogliendo le richieste degli investigatori ha emesso l’ordine di carcerazione lo scorso 10 aprile e il giorno stesso il 47enne è stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita per mesi l'ex compagna: arrestato

MilanoToday è in caricamento