menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Due prostitute

Due prostitute

Pugno duro della polizia contro le prostitute del rhodense

I poliziotti stanno mettendo in campo diverse azioni per togliere le squillo dalle strade di Rho. Il commissario Gallo: «È un impegno che abbiamo preso con la cittadinanza»

Prosegue il pugno duro della polizia contro le prostitute del Rhodense. Nella giornata di lunedì gli uomini del 113 hanno arrestato una lucciola di 26 anni, beccata nei pressi di Pantanedo. La giovane è stata arrestata in seguito ad una condanna definitiva di 8 mesi per la violazione della legge sull’immigrazione. 

Controlli, accompagnamenti in commissariato, procedure  di espatrio e diffide dal territorio. Queste sono le misure messe in campo dalle forze dell’ordine nei confronti delle squillo di via De Gasperi negli scorsi mesi. Misure efficaci: «Finalmente la zona non è più frequentata da prostitute», sottolinea Carmine Gallo, dirigente del commissariato di Rho-Pero. Adesso gli agenti vogliono usare la stessa procedura a Pantanedo.

«Ogni giorno — spiega Gallo — gli uomini del commissariato, tra i vari servizi di prevenzione e controllo del territorio e interventi di vario genere, accompagnano in commissariato prostitute per avviarle poi ad una procedura di espatrio o di diffida dal territorio. È un impegno che abbiamo preso con la cittadinanza ed in perfetta sinergia con il comune e la Polizia Locale e tra tanti impegni è un impegno importante e  — conclude — faremo di tutto per portarlo a termine». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento