Rho Via Gorizia

Pugnalano un uomo al volto al termine di una lite: arrestati per tentato omicidio

È successo a Baranzate nella notte tra martedì e mercoledì 20 luglio. Dietro le sbarre due cittadini marocchini di 41 e 39 anni, arrestati dai carabinieri della compagnia di Rho

Il pugnale utilizzato per l'aggressione (foto Mt)

Prima la lite, poi gli spintonti e i pugni. Infine l'aggressione, con un pugnale. Per loro, cittadini marocchini di 41 e 38 anni, sono scattate le manette con l'accusa di tentato omicidio. È successo nella notte tra martedì e mercoledì 20 luglio a Baranzate, nel milanese. 

L'aggressione intorno a mezzanotte al Bar Giò di via Gorizia. Tutto è nato da una lite per futili motivi tra due cittadini maorcchini che successivamente hanno iniziato a battibeccare con un egiziano. Dalle parole poi sono passati ai fatti, tutto sembrava essersi risolto quando i due hanno lasciato il locale, salvo poi ripresentarsi dopo dieci minuti con in mano un pugnale e un cacciavite. 

Armi che hanno trafitto il volto del 31enne. Quando carabinieri e soccorritori del 118 sono intervenuti i due erano già scappati. I militari della compagnia di Rho, scoperta la via di fuga e con la descrizione dei due malviventi in tasca, sono andati a colpo sicuro sicuro a casa dei due, in via Gradisca.

Per arrestarli sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco, che hanno infranto la finestra al primo piano per consentire l'irruzione delle forze dell'ordine. Al termine del blitz i due marocchini — di 41 e 38 anni — sono stati arrestati e accompagnati nella casa circondariale di San Vittore, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

L'egiziano ferito, invece, è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso del Niguarda, dove è stato ricoverato. Non solo: potrebbero scattare sanzioni anche per il bar, anche la sospensione dell'attività. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugnalano un uomo al volto al termine di una lite: arrestati per tentato omicidio

MilanoToday è in caricamento