Bollate

È agli arresti domiciliari e truffa un amico: denunciato

È successo a Castello d'Agogna, nel pavese. Vittima del raggiro un uomo residente a Bollate

Una pattuglia dei carabinieri (immagine repertorio)

Era agli arresti domiciliari, dove stava scontando un cumulo di pene per diversi reati contro il patrimonio, ma nonostante la misura cautelare è riuscito a mettere in piedi una truffa ai danni di un vecchio. È successo nei giorni scorsi a Castello d’Agogna. Vittima del raggiro: un cittadino residente a Bollate.

L’uomo, attraverso il suo profilo facebook, sarebbe entrato in contatto con alcuni vecchi amici che non vedeva da tempo proponendo occasioni per l’acquisto di cellulari e smartphone. Uno di questi — residente a Bollate — ha aderito all’offerta e ha pattuito l’acquisto di uno smartphone per la somma di 160 euro. I due si sono incontrati a Castello d’Agogna, dove il pregiudicato sfruttando uno dei permessi quotidiani si è presentato di persona incassando il denaro e rassicurando l’amico che gli avrebbe portato il prodotto poco dopo. Dopo aver atteso alcune ha compreso di essere stato truffato e si è rivolto ai Carabinieri di Mortara, sporgendo querela. 

I militari hanno identificato il pregiudicato che è stato deferito alla Procura della Repubblica di Pavia per truffa. Non solo: il comportamento è stato segnalato al Magistrato di sorveglianza che dovrà valutare l’idoneità della misura cui è sottoposto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È agli arresti domiciliari e truffa un amico: denunciato

MilanoToday è in caricamento