menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la compagna a Baranzate, scatta l'arresto "antifemminicidio"

Trova applicazione il nuovo decreto legge "antifemminicidio" in materia di violenza domestica: arrestato un uomo sorpreso all'interno della propria abitazione di Baranzate mentre picchiava la compagna

Trova immediatamente applicazione il nuovo decreto legge “antifemminicidio” in materia di violenza domestica.

I carabinieri della tenenza di Bollate hanno arrestato M.O., ucraino del 1971, sorpreso all’interno della propria abitazione di Baranzate, in evidente stato di alterazione alcolica, mentre picchiava la propria compagna.

La donna si è affacciata dalla finestra chiedendo aiuto ai passanti che hanno chiamato subito il 112.

Immediatamente è giunto il provvidenziale intervento dei carabinieri della Tenenza di Bollate che hanno bloccato l’uomo.

Il nuovo decreto legge "antifemminicidio" prevede che in questi casi l’arresti sia obbligatorio in flagranza di reato.

La donna, dopo le cure del caso in ospedale, ha poi confermato che le violenze domestiche andavano avanti da anni, specie quando l’uomo era ubriaco, e che non aveva avuto il coraggio di rappresentarle per paura di ritorsioni.

Dopo gli atti di rito in caserma l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale San Vittore di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento