Bollate Via Milano

Picchia e abusa della convivente per mesi, operaio in manette

I carabinieri di Bollate hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e tentata violenza sessuale un cittadino dell'Ecuador che ha percosso e tentato di abusare la propria convivente

La giovane ha avuto la forza di chiamare i carabinieri

Una brutta storia di maltrattamenti, alcolismo e tentata violenza sessuale è andata in scena alle porte di Milano, precisamente a Baranzate.

I carabinieri di Bollate mercoledì 11 marzo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e tentata violenza sessuale un cittadino dell’Ecuador, operaio e pregiudicato, che in stato alterato dovuto all’assunzione di alcolici, a seguito di un diverbio per futili motivi, ha percosso e tentato di  abusare sessualmente la propria convivente, una ragazza di 21 anni, anch'essa ecuadoregna.

La ragazza però è riuscita a divincolarsi dai tentativi di violenza dell’uomo e si è rifugiata in una stanza dell’abitazione, riuscendo a chiamare il 112 e permettendo il rapido intervento dei carabinieri.

La ragazza, che ha dichiarato ai carabinieri di essere vittima di simili abusi già da diversi mesi, è stata visitata nel vicino ospedale "Sacco" di Milano.

L’uomo è finito invece nel carcere di San Vittore con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e tentata violenza sessuale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e abusa della convivente per mesi, operaio in manette

MilanoToday è in caricamento