Mercoledì, 23 Giugno 2021
Bollate Via Verbania

Bollate, tenta di gettare la moglie giù dal balcone. Arrestato

Violenta lite stanotte a Bollate, sedata dal repentino arrivo dei carabinieri. L'uomo ha perso la testa dopo il rifiuto della moglie di firmare un documento relativo alla separazione

Via Verbania a Bollate

La tenenza di Bollate è intervenuta stanotte per sedare la furibonda lite che si era scatenata nella cittadina alle porte di Milano, in via Verbania, all'interno di una famiglia di origini turche.

Responsabile del putiferio un uomo di 43 anni, P.T., residente a Bollate ma domiciliato a Torino dove gestisce una pizzeria nella centrale piazza Statuto. L'uomo si è scatenato con violenza contro la moglie connazionale 31enne e, indirettamente, contro la loro figlia di appena 8 anni.

La coppia è in via di separazione proprio per svariati episodi di maltrattamenti in famiglia. Questa notte l'uomo pretendeva che la moglie gli firmasse un documento con cui dichiarava di rinunciare a legittimi diritti patrimoniali.

Al rifiuto della donna, l'uomo ha perso il controllo e, dopo calci e pugni, ha tentato di gettare letteralmente la moglie fuori dal balcone di casa, al quinto piano. Fortunatamente senza riuscirci, sia per la resistenza della coniuge sia di quella della figlia.

La donna e la bambina sono state soccorse all'ospedale di Bollate. L'uomo è stato invece tradotto in carcere con l'accusa di tentato omicidio, tentata estorsione, lesioni personali dolose e maltrattamenti in famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollate, tenta di gettare la moglie giù dal balcone. Arrestato

MilanoToday è in caricamento