Giovedì, 24 Giugno 2021
Bollate Piazza Aldo Moro

Bollate dopo le elezioni: più tasse e si tira la cinghia coi tagli

Il neo sindaco Francesco Vassallo, dopo aver scelto i propri assessori, ha chiesto una verifica sul bilancio e ha scoperto un deficit di 2,5 milioni di euro. Le prime contromosse sono l'innalzamento delle tasse e i tagli

Il Comune di Bollate è a rischio default

Il risveglio di Bollate dopo le elezioni non è dei più dolci visto che uno dei primi annunci del neo sindaco di centrosinistra Francesco Vassallo che si è appena insediato in piazza Aldo Moro è: "A oggi abbiamo uno sbilancio di 2,5 milioni di euro che non ha ancora trovato copertura, una situazione non creata da noi, ma ereditata dalla giunta Lorusso".

Al di là di chi è la colpa e del rimpallarsi delle responsabilità tra maggioranza e opposizione, ricordando anche i tagli del Governo ai Comuni, ora è tempo di prendere delle decisioni importanti: "Per evitare il default andrà chiesto un nuovo sforzo ai cittadini. Stiamo ragionando sull'aumento dell'aliquota Tasi, le altre imposte sono già al massimo. Purtroppo 2,5 milioni da trovare in 10 giorni non permettono altri ragionamenti".

Sicuramente di questo si parlerà nel primo consiglio comunale della giunta Vassallo che è stato convocato giovedì 2 luglio, ma la giunta in questi giorni è al lavoro per vagliare tutte le ipotesi.

A confermarlo è lo stesso Vassallo che si sta rivelando un "sindaco social", molto attivo su Facebook e nelle discussioni con i propri concittadini: "Io (da settimana scorsa, ndr) e l'assessore Giuseppe De Ruvo (da mercoledì scorso, ndr) siamo attivi sulla problematica".

Ecco i primi tagli annunciati dal sindaco: "Ho bloccato il turn-over del personale, ho chiesto di prorogare solo i contratti necessari e in scadenza al 30 giugno, non ho preso il "segretario personale del sindaco" (che in precedenza costava 2000 euro al mese per 5 anni, ed era di nomina fiduciaria del sindaco), ho chiesto l'elenco delle consulenze degli ultimi 5 anni, non abbiamo più l'addetta stampa. E poi c'è l'analisi dei costi. Work in progress".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollate dopo le elezioni: più tasse e si tira la cinghia coi tagli

MilanoToday è in caricamento