Bollate Via Aldo Moro

Salta il consiglio comunale di luglio, tutto rimandato a settembre

Si era vociferato che sarebbe stato indetto un consiglio comunale prima dell'inizio di agosto a Bollate, ma siamo al 31 luglio e non vi è traccia di un ordine del giorno: alla fine si è deciso di rimandare il tutto a settembre e sono molti gli argomenti caldi in pentola

Si era vociferato che sarebbe stato indetto un consiglio comunale prima dell'inizio di agosto a Bollate, ma siamo al 31 luglio e non vi è traccia di un ordine del giorno.

In effetti il presidente del consiglio comunale Carlo Costa aveva qualche settimana fa chiesto a tutti i consiglieri comunali la propria disponibilità e presenza per indirlo, ma alla fine, probabilmente per le troppe assenze, si è deciso di rimandare il parlamentino di Bollate a settembre.

C'è molta attesa per il prossimo consiglio comunale perché ci sono degli argomenti pendenti che hanno scaldato quest'estate: innanzitutto c'è stato un duro botta e risposta tra maggioranza e opposizione sul bilancio di Gaia Servizi.

Ci dovrebbe inoltre essere un'animata discussione per quanto riguarda i progetti di riqualificazione dell'aree ex Ceruti, Beretta, Timavo&Tivene e via Ferraris a Ospiate.

Infine si aspetta di capire chi sarà il successore dell'assessore Piergiorgio Valentini (dimessosi settimana scorsa per incompatibilità di carica con il suo ruolo in Provincia di Milano).

C'è molta carne sul fuoco, ma bisognerà pazientare sotto l'ombrellone per un mesetto prima di conoscere tutti gli sviluppi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta il consiglio comunale di luglio, tutto rimandato a settembre

MilanoToday è in caricamento