Domenica, 16 Maggio 2021
Bollate Vialba / Via Cristina Belgioioso

Terzo detenuto evaso in due mesi, ma Bollate resta carcere modello

E’ il rischio che deve correre un carcere come quello di Bollate per essere cosiddetto “modello”, ma tre detenuti in fuga nel giro di soli due mesi fanno notizia: tutti e tre non hanno fatto rientro dopo un permesso premio

Una foto di repertorio del carcere di Bollate

E’ il rischio che deve correre un carcere come quello di Bollate per essere cosiddetto “modello”, ma tre detenuti in fuga nel giro di soli due mesi fanno notizia.

Domenica mattina 8 giugno un terzo detenuto, un cileno di 27 anni, non è rientrato in cella dopo il permesso premio per andare a trovare la madre. Ora sulle sue tracce c'è la polizia e se sarà ritrovato la sua pena si allungherà considerevolmente.

Da sempre il carcere di Bollate scommette sui detenuti puntando sul loro reinserimento nella società tramite alcuni progetti mirati in cui si investe, ma questo è il classico esempio del rovescio della medaglia di “carcere modello”.

Tre fuggitivi, ma i numeri parlano di Bollate come il carcere con una media di recidiva dei detenuti al 16% rispetto a quella nazionale al 50%. Un dato confortante, nonostante queste ultime evasioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo detenuto evaso in due mesi, ma Bollate resta carcere modello

MilanoToday è in caricamento