rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Bollate Bollate / Via Vincenzo Attimo

11 settembre, "Giornata pro terremotati" a Bollate durante la Festa dello Sport cittadina

La Giunta Vassallo invita a raccogliere beni e fondi per aiutare le popolazioni colpite dal sisma. La giornata si terrà il prossimo 11 settembre, nell'ambito della Festa dello Sport di Bollate

Si terrà il prossimo 11 settembre, nell’ambito della Festa dello Sport di Bollate, e vedrà il coinvolgimento delle associazioni sportive e dei commercianti, invitati dall’amministrazione comunale a partecipare e promuovere un’azione collettiva di sostegno e raccolta fondi.

È quanto deciso dalla giunta Vassallo nella seduta del 30 agosto, con l’obiettivo, annunciato in precedenza, di dare vita a un’azione concreta di solidarietà e aiuto alle persone colpite dal sisma, che preveda il coinvolgimento di tutta la città.

All’iniziativa si aggiunge anche la decisione dell’amministrazione di devolvere la somma di 5.000 euro a favore dei Comuni terremotati, quale contributo della città di Bollate: l’importo sarà accreditato sul conto corrente dedicato aperto da ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, nei giorni successivi al disastroso evento naturale.

Così il sindaco Francesco Vassallo: «Abbiamo deciso in giunta di dare vita a un’iniziativa di sostegno alle comunità distrutte dal terremoto, partendo dalle tante disponibilità ricevute dai cittadini di Bollate in questi giorni».

Prosegue il primo cittadino: «Per questo abbiamo invitato le associazioni del territorio e i commercianti a farsi parte attiva e propositiva di iniziative autonome, ma collegate tra loro, in grado di raccordare e raccogliere risorse».

Chiude Vassallo: «L’occasione migliore ci è sembrata la Festa dello Sport (che si terrà dal 10 al 18 settembre nelle piazze, nei parchi e nelle palestre cittadine, ndr) che ci vede tutti già impegnati con attività presso il Parco Centrale Martin Luther King e che ci consente di trasformare una festa, già di per sé piena di significato, in qualcosa di ancora più ricco e soprattutto utile a chi ora, nel nostro Paese, sta attraversando un momento di tristezza e difficoltà».

La proposta dell’amministrazione lascia completamente libere le associazioni e i commercianti di organizzare autonomamente iniziative e attività di raccolta fondi o beni. Si potrà andare dalla vendita di oggetti alle spaghettate, alle raccolte di generi alimentari, beni utili o soldi.

Il ricavato, detratte le spese vive degli organizzatori, sarà devoluto attraverso un apposito conto corrente dedicato. Mentre i beni raccolti saranno consegnati alla Protezione Civile Regionale, attraverso alcune associazioni bollatesi.

Così l'assessore allo sport Lucia Albrizio: «Eccoci a una nuova edizione delle Festa dello Sport, la decima, un traguardo importante per tutti noi; un appuntamento atteso e amato che quest’anno, in un’atmosfera di gioia e di divertimento, che vuole confermare la capacità della nostra città di reagire ai tristi e duri eventi che hanno caratterizzato lo scenario mondiale in questo ultimo anno e nazionale delle ultime settimane».

Ancora Albrizio: «Le tante associazioni presenti ci dimostrano come i valori dello sport, dell’arte, del gioco, della danza e della musica possono attivamente contribuire alla costruzione di una comunità che vuole la pace».

Chiude l'assessore: «In maniera sempre più evidente il linguaggio dalle tante discipline sportive e ricreative è universale ed esprime valori di solidarietà, partecipazione, cooperazione, impegno, amicizia, auto-miglioramento, coraggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

11 settembre, "Giornata pro terremotati" a Bollate durante la Festa dello Sport cittadina

MilanoToday è in caricamento