rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Bollate Bollate / Via Aldo Moro

Ercole Dusi del Pdl: «Sinistra irresponsabile e ostruzionista»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una lettera del consigliere comunale e capogruppo del Pdl di Bollate Ercole Dusi. L'oggetto è il recente e controverso (per via della polemica politica) consiglio comunale che ha avuto come tema il bilancio

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una lettera del consigliere comunale e capogruppo Pdl di Bollate Ercole Dusi. L'oggetto è il controverso (per via della polemica politica) consiglio comunale che ha avuto come tema il bilancio.

Così Dusi: «Lo scorso 4 luglio si è tenuto il consiglio comunale di Bollate e il bilancio programmatico 2013, il tema più importante all’ordine del giorno, è stato approvato grazie a un forte senso di responsabilità della maggioranza di governo e malgrado l’ennesimo atto di ostruzionismo da parte delle opposizioni».

Il consigliere attacca l'opposizione: «La minoranza, infatti, pur sapendo delle difficoltà a garantire il numero legale a causa di gravi motivi di salute e personali di alcuni consiglieri di maggioranza, ha rifiutato l’invito del sindaco Stefania Lorusso di collaborare per il bene della città e di garantire insieme il numero legale necessario allo svolgimento dei lavori del governo cittadino. Una diserzione grave, sia il 3 che il 4 luglio, che dimostra un grande senso di irresponsabilità del centrosinistra in nome di non si sa quali alte strategie politiche».

Prosegue Dusi: «Per fortuna, poi, il consiglio si è svolto regolarmente, giovedì 4 luglio,  grazie al senso civico dei consiglieri presenti, e le importanti tematiche all’ordine del giorno sono state tutte approvate. Questo consentirà di evitare un danno grave per la cittadinanza, perché la mancata approvazione del Bilancio avrebbe significato lo stop ai lavori di rifacimento e messa a norma delle scuole bollatesi che, come tutti sappiamo, versano in condizioni fatiscenti a causa delle scarse manutenzioni realizzate dalle varie amministrazioni che si sono succedute».

Continua il consigliere: «Ma il rischio è rimasto solo sulla carta: la delibera di bilancio approvata, infatti, rende possibile l’utilizzo del capitolo di spesa relativo agli interventi, come anticipo di cassa sui lavori che sarebbero dovuti partire entro la metà di giugno e che non sarebbero iniziati in caso di mancata approvazione del bilancio in consiglio. Così i ragazzi, a settembre, troveranno le scuole in ordine».

La chiosa finale è tutta in crescendo: «Strategia politica o atto di menefreghismo da parte delle minoranze? Difficile rispondere. In ogni caso la città deve sapere che è stata una scelta ben poco responsabile da parte delle minoranze. Come deve sapere che l’amministrazione comunale al governo ha lavorato in questi due anni per rimediare a una situazione catastrofica, frutto di 50 anni di predominio di un centrosinistra, che ha lasciato sulle spalle dei bollatesi debiti per 44milioni di euro nel 2010, scesi oggi a quasi 30milioni grazie a un lavoro costante, pancia a terra, di questa amministrazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ercole Dusi del Pdl: «Sinistra irresponsabile e ostruzionista»

MilanoToday è in caricamento