Martedì, 22 Giugno 2021
Bollate Piazza Aldo Moro

Lega Nord contro la Cimbro: «Dimostri che il suo impegno a Roma serve alla sua Bollate»

Continua la querelle e lo scambio di battute politiche e polemiche tra la Lega Nord bollatese e l'onorevole Eleonara Cimbro: «Noi parliamo alla pancia? La signora Cimbro, dall'alto del suo stipendio da parlamentare, a cosa parla?»

Continua la querelle e lo scambio di battute politiche e polemiche tra la Lega Nord bollatese e l'onorevole Eleonara Cimbro.

La sezione locale della Lega bollatese risponde alle accuse «di "parlare alla pancia". La nostra "onorevole" continua a parlare della Lega. Bene! Segno che la Lega dà fastidio, a lei e a certa sinistra buonista e pseudo-intellettuale».

La Lega parla alla pancia? «Fiera di farlo se 'parlare alla pancia' significa parlare dei problemi della gente, dei residenti, dei nostri concittadini e dei loro diritti, di chi viene trattato a pesci in faccia per dare la precedenza ai clandestini nella sanità e nell'assegnazione delle case popolari».

Poi l'attacco alla parlamentare bollatese: «La signora Cimbro, dall'alto del suo scranno e del suo stipendio da parlamentare, a cosa parla? E soprattutto, di cosa parla? Ci dimostri che il suo impegno a Roma serve a restituire a Bollate anche un solo euro dei milioni pagati dai Bollatesi in tasse».

Ma ancora: «E soprattutto, lei che difende gli immigrati, ci dica cosa pensa del suo capo Renzi, che ha zittito la minoranza Pd di cui fa parte non abolendo il reato di immigrazione».

Infine la chiusura: «Lei che difende le donne (anche quando tirano l'acido) ci faccia sentire anche una sola parola sulla violenze dei clandestini di Colonia nei confronti di 500 donne. Viva la coerenza, nell'attesa, la ringraziamo perché ci permette ogni settimana di farci due risate che nemmeno Checco Zalone...e senza nemmeno pagare il biglietto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord contro la Cimbro: «Dimostri che il suo impegno a Roma serve alla sua Bollate»

MilanoToday è in caricamento