menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta "Infinito", Pd: «Strabismo politico della Lega Nord»

Il Pd di Bollate torna sull'inchiesta "Infinito" che ha coinvolto la città di Bollate, le ultime elezioni comunali con arresti in Lombardia per ndrangheta e attacca la Lega Nord e l'assessore Fabio Boniardi

Il Pd di Bollate torna sull'inchiesta "Infinito" che ha coinvolto la città di Bollate, le ultime elezioni comunali con arresti in Lombardia per n'drangheta e attacca la Lega Nord locale e in particolare l'assessore alla sicurezza Fabio Boniardi. Di seguito il comunicato del Pd.

«L'assessore Boniardi e tutta la Lega Nord, prima di parlare, dovrebbero avere l'accortezza di guardarsi in casa, invece di fare invettive in assenza di argomenti».

«La Lega Nord sventola il vessillo della legalità: dovrebbe invece fare una riflessione e prendere coscienza del fatto che sta governando la città con l'appoggio esterno di una lista civica, alla quale aveva assegnato un posto di consigliere nel CdA della società di  servizi comunali Gaia Servizi che, dopo la pubblicazione degli atti dell'indagine “Infinito” si è dimesso o è stato costretto a dimettersi».

«Nel merito, ci pare oltremodo sfrontata ed effettivamente di “bassa lega” la strumentalità delle richieste leghiste sui fatti accaduti, sulle dinamiche avvicendatesi, sui personaggi protagonisti e sugli obiettivi che questi si prefiggevano di raggiungere con le loro iniziative criminali».

«Ad attestare la strumentalità leghista sono la corposa testimonianza e le minuziose indagini effettuate dagli Organi inquirenti concluse con la stesura di oltre settecento pagine di verbali giudiziari (di pubblico accesso) delle quali, un centinaio, relative ai fatti Bollatesi al termine dell’inchiesta “Infinito”».

«A tutt’oggi solo la Lega bollatese pare non abbia ancora compreso che quelle iniziative criminali avevano il chiaro obiettivo di destabilizzare la giunta di sinistra e il sindaco Carlo Stelluti  che allora amministrava la città, e che alle iniziative di contrasto alla criminalità messe in atto dal sindaco non è mai venuto meno il pieno e solidale sostegno del Partito Democratico».

 «Solo coloro che soffrono di strabismo politico non sono in grado di vedere, pur a distanza di qualche anno, la realtà a quel tempo determinatasi: una realtà che ha visto una lista elettorale ispirata da soggetti di dubbia trasparenza dare appoggio, in più circostanze, alla attuale amministrazione di destra della quale la Lega è pilastro portante, e persino titolare dell’assessorato alla legalità; una Lega che oltre a non attivarsi  sufficientemente, oggi, per garantire la sicurezza dei cittadini, è stata sicuramente, ieri,  disattenta e immemore rispetto a quanto avvenuto e accertato dagli organi inquirenti e giudiziari».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento