rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Bollate Bollate / Piazza Aldo Moro

Vaghi: «Telecom e Fastweb hanno devastato i nostri marciapiedi»

Bloccati i cantieri dei due colossi industriali, così l'assessore: «La fibra ottica non può andare a discapito di Bollate: gli operatori hanno devastato molti marciapiedi, finite pazienza e fiducia»

Il Comune di Bollate e Gaia Servizi hanno bloccato i lavori di adeguamento della rete telefonica in atto da qualche mese sul territorio a opera di Telecom e Fastweb.

E’ rottura totale quindi tra l’amministrazione comunale e i due colossi telefonici: le motivazioni vanno ricercate nel fatto che, in molti casi, i lavori di ripristino non sono stati eseguiti o sono stati fatti in modo inadeguato.

Da parte del Comune non verranno autorizzate ulteriori manomissioni del suolo pubblico finché non verranno effettuati tutti i ripristini necessari a spese degli operatori telefonici e dei loro subappaltatori.

L’assessore alla viabilità Carlo Vaghi spiega: «Abbiamo avuto molta pazienza e molta fiducia, che purtroppo non sono stata ben riposte. Comprendiamo l'esigenza degli operatori telefonici di accelerare i lavori per dotare di fibra ottica la città».

E continua: «Questo tuttavia non può andare a discapito della città, in cui gli operatori hanno devastato molti marciapiedi, senza ripararli in tempo utile come più volte richiesto».

Gli operatori hanno ricevuto più volte in questi mesi delle sanzioni per cantieri non posizionati correttamente e lavori non eseguiti a regola d'arte.

L'intervento effettuato sabato 14 marzo in via Magenta, in piena emergenza traffico per la chiusura della Rho-Monza, ha rappresentato la classica “goccia che fa traboccare il vaso”. Conclude Vaghi: «Naturalmente ci scusiamo con la cittadinanza per i disagi che ha dovuto subire per motivi non dovuti all’amministrazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaghi: «Telecom e Fastweb hanno devastato i nostri marciapiedi»

MilanoToday è in caricamento