menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio

Foto repertorio

Rapina alle Poste: ladri minacciano tutti con una mitraglietta, due donne si sentono male

Il colpo alle dieci di mercoledì a Bollate. Le due donne, spaventate, sono finite in ospedale

Sono entrati nel locale casco in testa e mitraglietta in pugno. In pochi attimi, dopo aver terrorizzato le dipendenti e i tanti clienti presenti, hanno afferrato il bottino e sono fuggiti, riuscendo a far perdere le proprie tracce. 

Rapina mercoledì mattina alle Poste di via Leonardo da Vinci a Bollate, pieno centro cittadino. Verso le 10, stando a quanto finora ricostruito dai carabinieri, due uomini - con il volto coperto da un casco integrale - hanno fatto irruzione nell'ufficio impugnando una Uzi. Il malvivente armato ha messo sotto tiro tutte le vittime, mentre il complice ha scavalcato il bancone e ha svuotato le casse, riuscendo a portar via duemila euro in contanti. 

Quindi, coi soldi in tasca, i due - molto probabilmente italiani - sono fuggiti a bordo di uno scooter, un Gilera 50. Il motorino, verosimilmente rubato, e l'arma, risultata una riproduzione in metallo, sono stati trovati dagli stessi militari sulla strada che porta a Novate e sono stati sequestrati. Nell'ufficio postale di via Da Vinci, invece, è dovuta intervenire un'ambulanza del 118, che ha soccorso due donne di di quarantotto e sessantaquattro anni, entrambe dipendenti, che si erano sentite male a causa dello spavento. Le vittime sono state ricoverate all'ospedale Sacco in codice verde e le loro condizioni non destano preoccupazioni. 

A dicembre del 2008 proprio le Poste di Bollate erano state assaltate da due malviventi armati di pistola e mitraglietta. I rapinatori avevano ferito un dipendente sparandogli a una gamba e avevano ingaggiato uno scontro a fuoco con i carabinieri al termine di un inseguimento finito a Novate. Uno di loro, un trentaseienne, era stato colpito da due proiettili sparati da un militare ed era morto il giorno dopo. 

Lo scorso 4 gennaio, invece, un colpo simile a quello di Bollate era avvenuto nella vicinissima Novate, distante soltanto un paio di chilometri. Anche in quel caso, i rapinatori - due, probabilmente italiani - erano entrati nell'ufficio con il volto coperto e armati. Dopo aver minacciato i presenti e preso i soldi dalle casse, i malviventi avevano rubato anche alcuni portafogli ed erano scappati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento