rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Bollate Bollate / Via Torino

1 milione di euro per riqualificare i torrenti Guisa, Nirone e Pudiga

È il risultato dell'accordo di programma per la salvaguardia idraulica e la riqualificazione dei corsi d'acqua dell'area metropolitana milanese. Vaghi: «Altro tassello verso Expo 2015 che va al suo posto»

Un milione di euro per la riqualificazione idraulica e ambientale dei torrenti Guisa, Nirone e Pudiga.

È il risultato dell'accordo di programma per la salvaguardia idraulica e la riqualificazione dei corsi d’acqua dell’area metropolitana milanese, tra Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Autorità di bacino del Fiume Po e Agenzia Interregionale per il Fiume Po.

Di tutto questo progetto, Bollate si occuperà, in qualità di Comune capofila, della gestione delle iniziative sovracomunali a favore di alvei e sponde del torrente Guisa.

A tale scopo la giunta Lorusso ha già approvato il Protocollo d'Intesa tra i Comuni di Bollate, Baranzate, Solaro, Cesate e Garbagnate Milanese. I lavori inizieranno nel mese di maggio del 2014 per una durata di circa 220 giorni.

«Dopo un lungo iter durato tre anni – afferma l’assessore all’Expo Carlo Vaghi - abbiamo finalmente ottenuto i finanziamenti con la copertura al 100% degli interventi relativi al torrente Guisa. Ora manca veramente solo l’apertura del cantiere per l’avvio dei lavori. Un risultato importante grazie al quale un altro tassello verso Expo è andato al suo posto».

Il dettaglio delle opere sul torrente Guisa a Bollate è il seguente.

    1.    Tratto in via Falzarego nei Comuni di Baranzate e di Bollate: si prevede la sistemazione dell’area a verde tra le vie Falzarego e via San Gottardo per creare una ricucitura delle aree naturali. In tutto il tratto si prevede la rimozione delle macerie e dei rifiuti; il taglio/rifilatura della vegetazione secca, lasciando il resto della vegetazione spontanea.

    2.    Tratto compreso tra le vie Ferraris e Fornace Mariani a Bollate: il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclopedonale con pavimentazione drenante, affiancato da una fascia sistemata a prato fiorito, che segue il tracciato del torrente tombinato, per recuperare l’area come spazio verde pubblico a memoria del sottostante torrente. In uscita dal manufatto (ponticello in via Fornace Mariani) si prevede la posa di massi ciclopici per eliminare i cedimenti localizzati, con la preventiva pulizia delle sponde da infestanti attraverso l’eliminazione delle alberature presenti in alveo.

    3.    Tratto in corrispondenza di via Torino nel Comune di Bollate: le opere previste riguardano il rifacimento del manufatto di attraversamento presente in questa via e la regolarizzazione della sezione dell’alveo, realizzando le spalle del nuovo manufatto in modo tale che si raccordino sia a monte che a valle con le sponde esistenti, in modo da rendere l’allargamento graduale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1 milione di euro per riqualificare i torrenti Guisa, Nirone e Pudiga

MilanoToday è in caricamento