Venerdì, 25 Giugno 2021
Bollate Piazza Aldo Moro

Vassallo in consiglio comunale: "Lavoriamo assieme per Bollate"

Collaborazione, trasparenza, presenza sul territorio a cominciare dalle frazioni. Questi i principali input del neo sindaco di Bollate Francesco Vassallo proposti nel suo primo intervento di consiglio comunale che si è tenuto giovedì 2 luglio

La neo giunta di Bollate nella serata di giovedì 2 luglio

Collaborazione, trasparenza, presenza sul territorio a cominciare dalle frazioni. Questi i principali input del neo sindaco di Bollate Francesco Vassallo proposti nel suo primo intervento di consiglio comunale che si è tenuto giovedì 2 luglio.

Un consiglio comunale di apertura del mandato, con il giuramento di rito e il discorso di insediamento, nel quale il primo cittadino ha esordito con un ringraziamento ai tanti bollatesi presenti in aula, esortati a partecipare assiduamente anche alle assemblee future (che saranno presiedute dal neo presidente del consiglio comunale Antonino Faranda del Psi), ma soprattutto con un saluto ai cittadini non presenti e ai tanti che non hanno votato in quest’ultima tornata amministrativa.

Così si è pronunciato il neo sindaco: “Non mi nascondo dietro a un dito, pochi cittadini sono andati alle urne e questo forte astensionismo deve essere tenuto in considerazione dall’intera classe politica. Dobbiamo, tutti noi, guardare in faccia al problema; per comprenderlo e per trovare una soluzione”.

Ha proseguito Vassallo: “Per fare questo è necessario coinvolgere la gente, stimolare la partecipazione. Ed è necessario lavorare tutti insieme, maggioranza e opposizione, su diversi obiettivi, per la città e non per fini personali. Ho letto con attenzione tutti i programmi elettorali dei candidati; in ognuno ci sono spunti e idee che intendo riprendere e mettere a reddito nel mio mandato, in uno spirito di collaborazione e di crescita collettiva”.

Ha concluso il suo intervento il sindaco di centrosinistra: “Non dobbiamo avere nessun timore a confrontarci su posizioni diverse per essere tutti insieme la casa trasparente dei bollatesi e per promuovere insieme il vero cambiamento, con le idee”.

Propositi quelli del sindaco a cui sono seguite anche proposte concrete, come l’idea di istituire due nuove Commissioni: la "Commissione Antimafia" con ampi poteri anche ispettivi (potrebbe essere presieduta dal consigliere di opposizione Pierluigi Catenacci)  e la commissione per il controllo analogo sulle partecipate, a garanzia di trasparenza e correttezza amministrativa (questa potrebbe essere presieduta da un membro del MoVimento 5 Stelle).

E' lo stesso Vassallo a confermarlo: “Per entrambe la presidenza andrà a un esponente dell’opposizione”.

Il neo governo di Bollate vuole essere presente sul territorio, all'insegna della partecipazione dei cittadini, con l’istituzione di consigli comunali itineranti (uno all’anno in ogni frazione) e di incontri periodici con la giunta nelle diverse zone della città. Se ne discuterà nei prossimi consigli comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vassallo in consiglio comunale: "Lavoriamo assieme per Bollate"

MilanoToday è in caricamento