menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rho-Monza non in trincea, 45 giorni di tempo per le osservazioni

È partita la procedura di VIA del progetto preliminare relativo al potenziamento viabilistico della Rho-Monza. L'assessore Vaghi: «Autostrade per l'Italia va avanti con il progetto di Rho-Monza (Lotto 3), in trincea a Baranzate e in superficie a Bollate»

Un progetto viabilistico importante e impattante. E i cittadini possono dire la loro ed esprimere un parere. È partita la  procedura di "Verifica assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale" (la sigla è VIA) del progetto preliminare relativo al potenziamento viabilistico della Rho-Monza.

Tecnicamente è chiamato progetto per la “Viabilità di Adduzione al sistema autostradale esistente A8-A52 Rho-Monza, Riqualifica e potenziamento della SP 46 nella tratta da Paderno a Rho – nuovo Polo Fieristico – Tratto compreso tra la intersezione con la S.S. 233 e il viadotto sulla linea FNM Milano-Saronno (escluso) – lotto 3 Variante di Baranzate”.

L’ha comunicato Autostrade per l’Italia che ha anche comunicato l’opportunità per i cittadini, come previsto dalla Legge, di mandare direttamente al Ministero, entro il 25 agosto, le osservazioni inerenti il progetto.

«Autostrade per l’Italia va avanti con il progetto di Rho-Monza (Lotto 3), in trincea a Baranzate e in superficie a Bollate, molto impattante per l’istituto tecnico cittadino e per i suoi studenti» commenta l’assessore alla Viabilità Carlo Vaghi.

Continua Vaghi: «La scusa addotta la conosciamo ed è l’impossibilità tecnica di sottopassare il torrente Pudiga senza intaccare la falda acquifera. Scusa che impedirebbe la trincea all’altezza di Via Piave e che il Comune di Bollate non accetta nel modo più assoluto».

«Rileviamo – prosegue Vaghi - che le motivazioni portate avanti da Autostrade non sono tecniche, ma economiche, visto che non ci sembra impossibile fare una trincea a contatto con la falda. Tanto più se si considera che, solo 3 anni fa, il progetto originario prevedeva la trincea in tutto il tracciato, con il consenso di tutto il territorio».

Ancora l'assessore: «Ci auguriamo che Provincia, Regione e Governo ascoltino il nostro appello e ci tutelino, come hanno dimostrato di voler fare anche di recente in tema Rho-Monza».

E termina sibillino: «Ci auguriamo anche che chi fino a poco tempo fa si batteva per la trincea dicendo: "si è attraversata anche la Manica", non si accontenti ora di soluzioni parziali e poco edificanti per il comune e i cittadini». A buon intenditore…

DOVE TROVARE LE INFORMAZIONI:
Tutte le informazioni, compreso il progetto preliminare e lo studio preliminare ambientale, sono consultabili sul sito del Comune di Bollate (www.comune.bollate.mi.it, sezione ATTIVITA' IN CORSO/LAVORI IN CORSO).
Per la pubblica consultazione, è possibile recarsi, previo appuntamento telefonico (02 35005222/227) o via mail (mariella.sporzon@comune.bollate.mi.it), presso l'Area Qualità Urbana – Segreteria Lavori pubblici del Comune di Bollate.

DOVE MANDARE LE OSSERVAZIONI:
Scrivere a: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per le valutazioni ambientali, Via Cristoforo Colombo, 44 - 00147 Roma.
oppure
Mandare una mail, tramite posta elettronica certificata a: DGSalvaguardia.Ambientale@PEC.minambiente.it
Inviare sempre, per conoscenza, anche al Comune di Bollate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento