Bollate Piazza Aldo Moro

Al via l'anno scolastico, il saluto del sindaco Vassallo e dell'assessore Leone agli studenti

In una lunga lettera l'amministrazione di Bollate saluta il nuovo anno scolastico, dedicando pensieri agli studenti, agli insegnanti, al corpo scolastico e a tutte le famiglie. E citano lo scrittore e sceneggiatore Bruno Tognolini

Il saluto del Comune tramite una lettera a studenti, insegnanti e famiglie bollatesi

Con il nuovo anno scolastico in partenza a settembre arrivano i saluti agli studenti da parte del sindaco di Bollate Francesco Vassallo e dell'assessore ai servizi educativi Salvatore Leone. Il tutto tramite una "letterina" molto particolare.

Così i due: «Caro studente, cara studentessa, smettiamo volentieri di occuparci dei "grandi" per dedicarci a te nel giorno speciale in cui, dopo le vacanze, rivedi i tuoi compagni e gli insegnanti. Ti confessiamo sinceramente che se potessimo, come sindaco e assessore, realizzare i tuoi desideri più belli, oltre che a procurarti aule accoglienti, un giardino e un cortile da vivere come un parco di festa e di divertimenti e i migliori strumenti che possano condurti per mano nella conoscenza del mondo e dei suoi misteri affascinanti, vorremmo che tu ritrovassi i compagni di scuola sempre più allegri e ricchi di amicizia e che il tuo istituto scolastico, dove trascorrerai buona parte dell'anno, si dimostrasse sorridente, premuroso e ospitale in tutti i nuovi giorni che verranno».

Prosegue la missiva: «Ora che le vacanze, ormai, sono alle spalle comincerai un nuovo viaggio, che speriamo sia avvincente e ricco di sorprese curiose e interessanti, alla scoperta di mondi sconosciuti, di novità e di conoscenze che, giorno dopo giorno, ti faranno diventare più grande, generoso con gli altri e fiero di te stesso. Come ogni viaggio potranno esserci giorni bui e difficoltosi e dovrai faticare per continuare con coraggio e determinazione la tua navigazione nel regno del sapere».

Poi la filastrocca: «Se anche qualche nuvoletta oscurerà a un tratto il tuo cielo, creandoti preoccupazione e fastidio, non temere: per far ritornare il sereno nel tuo animo basterà pronunciare questa filastrocca di Bruno Tognolini, che con piacere ti regaliamo»

Nuvola vola, nuvola vola vola
nel cielo una nuvola sola
spingila vento che sembra un cammello
stringila vento e diventa un uccello
forma di luna, forma di bue
prima era una, ma adesso son due
prima di sera saranno anche tre
una a Giuli, una a Robi ed una a me
"

Continuano sindaco e assessore: «Mentre tu, passo dopo passo, imparerai ciò che adesso ti è sconosciuto, e che al momento non riesci a scorgere, noi continueremo ad occuparci degli adulti e della nostra città, ma è a te che dedicheremo i nostri sforzi più importanti e i sogni più belli».

Il pensiero va pure agli insegnanti: «Ritorna pure fiducioso a scuola affidandoti serenamente ai tuoi insegnanti, che ti accompagneranno con impegno, cura ed attenzione in questo tuo nuovo percorso che ti farà crescere e diventare, un po' alla volta, quello che ti piacerebbe essere. Porta loro il nostro saluto e ringraziamento per il compito straordinario, valoroso e impegnativo che si preparano ad affrontare insieme ai loro colleghi e ai dirigenti scolastici».

La chiusura, dedicata alle famiglie bollatesi: «E ogni sera, una persona cara della tua famiglia ti aspetterà al ritorno da scuola per ascoltare il tuo racconto di come è andata la giornata. Ti auguro di cuore che tu possa dar sempre motivi di gioia e di soddisfazione sapendo che Loro saranno comprensivi e sapranno con rispetto seguire il tuo passo per accompagnarti nella vita. Anche a loro porta il nostro abbraccio, riconoscenza e un saluto come un invito ad unirsi a tutti noi per rendere questo tuo nuovo inizio un avvenimento fortunato, gioioso e incoraggiante per il tuo ed il nostro futuro. Tanti auguri sinceri e fruttuosi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via l'anno scolastico, il saluto del sindaco Vassallo e dell'assessore Leone agli studenti

MilanoToday è in caricamento