Rho Via Dalmazia

Raccolta rifiuti "porta a porta": da aprile anche a Mazzo e a Terrazzano

Dal tre aprile prossimo anche gli abitanti di Mazzo e Terrazzano dovranno dire addio ai cassonetti dell'immondizia: si allarga la sperimentazione della raccolta dei rifiuti "porta a porta".

Il manifesto comunale che informa la cittadinanza

Prosegue la lotta del comune di Rho contro i cassonetti dell'immondizia. La "guerra", partita lo scorso mese di febbraio nelle zone di San Michele, San Martino e Lucernate, si estenderà - dal tre aprile prossimo - alle aree di Mazzo e Terrazzano.

I cassonetti stradali, anche in queste aree, saranno progressivamente eliminati, come è avvenuto nelle zone di Lucernate, San Michele e San Martino. La raccolta differenziata, secondo gli esperti, dovrebbe migliorare e sarà anche più controllata, riducendo la quantità complessiva di rifiuti prodotti.

Non tutti, però, sono d'accordo.Tante le lamentele dei cittadini rhodensi in merito ai "sacchetti dell'immondizia per strada" apparsi sulla pagina facebook "Questa è Rho". "Anche io - scrive Annamaria - faccio parte di questa sperimentazione ed è scomodissimo perché non passano tutti i giorni a ritirare la spazzatura e non essendoci più il cassonetto è un vero disagio. È vero si tratta solo del secco ma non sapendo dove tenere la spazzatura quest'ultima viene lasciata in cortile dove ci sono gli altri cassonetti.. Insomma attira gli animali, e non è neppure un bello spettacolo".

I dettagli del nuovo servizio saranno illustrati durante due incontri pubblici con la presenza dei tecnici Aser e di Gialuigi Forloni, assessore all'ambiente. Tali incontri si svolgeranno venerdì nove marzo alle nove di sera presso l'oratorio Maria Ausiliatrice, in via Togliatti e venerdì ventitré marzo - sempre alle nove di sera - presso l'ex scuola di piazza Chiesa a Terrazzano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti "porta a porta": da aprile anche a Mazzo e a Terrazzano

MilanoToday è in caricamento