Lunedì, 14 Giugno 2021
Rho Piazzale Visconti

A Rho si diventa cittadini italiani con una cerimonia

Maria Rita Vergani, assessore ai servizi demografici: "Sono orgogliosa che le prime a partecipare a questa cerimonia siano state due donne"

Natalia Stavytska durante la cerimonia (foto Gemme)

Un giorno speciale per Natalia Stavytska e Petronela Maria Tampuv. Giovedì le due donne sono diventate diventate cittadine italiane. Un benvenuto in pompa magna. L'amministrazione comunale - infatti - ha istituito una cerimonia per tutti i cittadini stranieri residenti a Rho che vogliono prendere la cittadinanza italiana, senza firmare un asettico foglio all'ufficio anagrafe.

"Una atto doveroso, più che opportuno - ha affermato Pietro Romano, sindaco di Rho -. Un riconoscimento dell'impegno e delle attese di queste persone che hanno deciso di diventare cittadini italiani. In alcuni quartieri della città la percentuale di stranieri si aggira intorno ai ventiquattro punti percentuali. Un fenomeno - positivo - con cui dobbiamo fare i conti e misurarci continuamente".

Le due donne, nella sala del consiglio comunale, hanno ricevuto una copia della costituzione italiana, un tricolore italiano e una lettera di benvenuto firmata dal sindaco di Rho. Il tutto non prima di aver giurato fedeltà sulla costituzione italiana. "È stata una cerimonia emozionante". Questo l'unico sintetico commento di Natalia dopo essere diventata cittadina italiana. 

Maria Rita Vergani, assessore ai servizi demografici, ha poi sussurrato alle due neo-italiane: "Sono orgogliosa che le prime a partecipare a questa cerimonia siano state due donne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Rho si diventa cittadini italiani con una cerimonia

MilanoToday è in caricamento