Rho Piazza Libertà

Cornaredo, botte da orbi tra giostrai e romeni: 6 arresti

Tra sabato e domenica maxi rissa tra alcuni giostrai italiani e romeni: spuntano subito cric e spranghe. Nessuno vuole essere medicato. 6 arrestati

La piazza dove è avvenuta la rissa

Nella notte tra sabato e domenica è scoppiata una violenta rissa nella piazza Libertà di Cornaredo. Nei pressi delle giostre, alcuni romeni hanno avuto un violento alterco con i giostrai. Banali i motivi: il tentativo dei romeni stessi di forzare alcune macchinette che distribuivano peluche ed altri giochi. Il tutto amplificato da un evidente stato di ebbrezza alcolica.

Dalle parole si è subito passati alle vie di fatto: spintoni, schiaffi, pugni e calci; subito dopo sono spuntate spranghe in ferro e cric per auto. Fortunatamente alcuni presenti hanno immediatamente chiamato il 112 e cinque autoradio dei Carabinieri della Stazione di Cornaredo e del Nucleo Radiomobile di Rho si sono subito precipitate sul posto.

Nonostante il fuggi fuggi generale, i militari riuscivano ad individuare e bloccare i protagonisti della rissa. Le successive testimonianze dei presenti chiarivano dinamica e manette. In arresto sono finite sei persone, quattro romeni e due italiani (entrambi giostrai). I romeni – due 21enni, un 19enne ed un 23enne – risultano tutti nullafacenti, già con pregiudizi di Polizia e domiciliati nell’hinterland di Milano. I tre giostrai – di 40, 38 e 37 anni – sono al contrario tutti incensurati e risiedono nelle Province di Vercelli, Como e Pavia.

Seppur con i segni evidenti della colluttazione, i protagonisti della rissa rifiutavano di sottoporsi alle cure mediche. Stamattina si svolgerà il rito direttissimo a Milano, i sette arrestati dovranno rispondere di rissa aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cornaredo, botte da orbi tra giostrai e romeni: 6 arresti

MilanoToday è in caricamento