Rho

31 anni, riforniva di droga il Nord-ovest di Milano: coca e hashish per 300mila euro

Fermato un marocchino 31enne: da tempo i carabinieri erano sulle sue tracce

Cocaina

I carabinieri di Rho erano sulle sue tracce da tempo, un marocchino che si ritiene essere il fornitore dei pusher della zona del nord-ovest di Milano.

I militari sono risaliti a lui notandolo in compagnia di una serie di spacciatori successivamente arrestati nelle ultime settimane. Ben 27 persone sono state arrestate infatti da gennaio a questa parte per detenzione ai fini di spaccio dai Carabinieri di Rho, con sequestri vari di sostanze stupefacenti. Domiciliato a Baranzate, il marocchino utilizzava un appartamento a Paderno Dugnano come deposito. I militari lo hanno agganciato dopo averlo visto incontrarsi con un connazionale a Bollate.

Il dispositivo si è separato e mentre una parte ha seguito E.G.M. classe '85 sino all’appartamento di Paderno, l’altra ha pedinato l’altro uomo sino a casa sua a Novate M. Una volta individuato il nascondiglio di Paderno i militari hanno fatto irruzione nella casa. All’interno, in alcune buste da supermercato, sono stati trovati quasi 4 kg di cocaina purissima, ancora da tagliare e oltre 6 kg di hashish suddivisi in panetti, che si sarebbero riversati sulle piazze di spaccio di Rho, Lainate, Garbagnate, Baranzate e Bollate.

Una stima di 300mila euro complessivi di rivendita sul mercato. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e portato a San Vittore.

Anche l’altro marocchino, quello domiciliato a Novate M.se, è stato perquisito e nella sua abitazione sono stati rinvenuti quasi 14mila euro in contatti, ritenuti parte del provento del traffico di stupefacenti. I soldi gli sono stati sequestrati e ora dovrà rispondere di ricettazione davanti al giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

31 anni, riforniva di droga il Nord-ovest di Milano: coca e hashish per 300mila euro

MilanoToday è in caricamento