Rho Via G. Mazzini

Nomade trovata con un chiuaua rubato: scattano le manette

È successo a Garbagnate. La donna, pregiudicata, godeva di una sospensione della pena. Dopo la denuncia dei carabinieri il giudice ha disposto il trasferimento in carcere

I carabinieri durante il controllo nel campo rom

Sono scattate le manette per la nomade di Garbagnate che qualche giorno fa è stata trovata in possesso di un  chihuahua rubato a Cuggiono lo scorso 6 gennaio. La donna, già pregiudicata per reati contro il patrimonio, godeva di una sospensione della pena, subordinata naturalmente al non reiterarsi di altri reati. La denuncia per ricettazione dei militari ha fatto il suo corso e in pochi giorni il giudice ha disposto il trasferimento in carcere.

Il blitz. Il controllo nel campo nomadi di via Mazzini era scattato in seguito alla segnalazione di alcuni cittadini, allarmati dalla presenza di numerosi cani randagi. Durante l'ispezione i militari della compagnia di Rho e i forestali hanno trovato in una roulotte un chihuahua a pelo lungo, animale trafugato durante un furto in abitazione a Cuggiono a inizio anno. Il cagnolino di elevato pedigree, ma in condizioni precarie, è stata subito restituito ai suoi padroni. Non solo: nella medesima operazione erano stati trovati 6 esemplari di cardellino, specie della quale è vietata la caccia e il prelievo in natura. 

In seguito ai controlli cinque persone, tra cui alcuni pregiudicati, sono state denunciate per ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomade trovata con un chiuaua rubato: scattano le manette

MilanoToday è in caricamento