menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri con il documento e i soldi dell'acconto

I carabinieri con il documento e i soldi dell'acconto

Finto avvocato cerca di truffare un commerciante: arrestato

È successo nel milanese. Il truffatore, C.E., pregiudicato magentino di 44 anni, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Garbagnate

Si era spacciato per avvocato e aveva cercato di truffare un piccolo imprenditore, ma non è riuscito a farla franca ed è finito dietro le sbarre. Questo è quanto accaduto a C.E., pregiudicato 44enne magentino, arrestato dai carabinieri di Garbagnate Milanese.

L’uomo si era qualificato come “Avvocato Massimo Garavaglia”  e aveva promesso al commerciante di risolvere tutti i suoi problemi con alcuni verbali relativi al codice della strada. Non solo: il finto “principe del foro” aveva intimorito il malcapitato dicendogli che se non si fosse avvalso della sua consulenza, pagandolo 5.245 euro, sarebbe incorso in un processo a seguito del quale avrebbe corso il rischio di perdere la sua attività.

Per convincere il negoziante gli aveva anche mostrato un documento dei carabinieri inerente l’estinzione di alcuni verbali del codice della strada. L’uomo, fortunatamente, non ha abboccato alla truffa. Anzi, insospettito dalle troppe pressioni del legale, si è rivolto ai carabinieri e ha raccontato loro quanto gli era successo. 

I militari hanno concordato con il venditore che sarebbero intervenuti appena l’avvocato avesse ricevuto l’acconto pattuito. Così è stato. Non appena “Massimo Garavaglia” ha preso il denaro sono spuntati fuori i carabinieri che hanno fatto scattare le manette.

Il documento presentato da C.E. al commerciante è stato analizzato dai militari ed è risultato essere palesemente falso, “Ma avrebbe potuto trarre in errore una persona non addetta ai lavori”, scrivono i carabinieri in una nota. Dopo gli atti di rito il truffatore è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima presso presso il tribunale di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento