RhoToday

Chiede l'elemosina con la siringa. Giudici: «Bisogna intervenire. Basta degrado»

Il consigliere comunale del carroccio tuona: «degrado è all’ordine del giorno e tutti i semafori sono pieni di delinquenti»

Una siringa

«È davvero uno schifo, questa amministrazione fa di tutto per assomigliare a Milano dove con Pisapia il degrado è all’ordine del giorno e tutti i semafori sono pieni di delinquenti. Adesso è ora di dire basta se non ci pensa il sindaco o l’assessore alla sicurezza a fare intervenire con urgenza la polizia locale lo facciamo noi come Lega Nord». Simone Giudici, consigliere comunale del Carroccio, non usa mezze misure riguardo alla notizia di una donna che sulla statale del Sempione chiedeva l’elemosina con una siringa per l’insulina in mano. 

«È una situazione intollerante — prosegue —. Si lasci perdere per un po’ le multe e si pensi alla sicurezza che deve essere una priorità per i cittadini. Quanto accaduto in questi giorni è uno squallido biglietto da visita per EXPO 2015 e il sindaco poi non si lamenti se in alcuni casi giornali e televisioni hanno in passato dipinto Rho come città poco sicura».

«Quando il sottoscritto ha presentato interrogazioni e mozioni proprio sulla situazione di degrado al semaforo di via Ratti tutta la maggioranza di centro sinistra mi ha dipinto come razzista e xenofobo e il risultato è questo: i rhodensi vengono minacciati alle due del pomeriggio con una siringa puntata alla gola».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

Torna su
MilanoToday è in caricamento