Rho Rho / Via Magenta

Molotov devastano la concessionaria appena aperta dell'imprenditore anti-racket: si indaga

È successo mercoledì 7 agosto. Sul caso indagano gli agenti del commissariato di Rho-Pero

Prima le molotov. Due. Entrambe lanciate dal cavalcavia che passa sopra la concessionaria. Poi l'incendio che ha devastato tre auto e parte del capannone che da quindici giorni ospita l'esercizio commerciale. È successo in via Magenta a Lucernate nella tarda serata di mercoledì 7 agosto. E sul caso, un attentato incendiario contro la Matiacar, stanno indagando i poliziotti del commissariato di Rho-Pero.

Tutto è accaduto intorno alle 21.30 quando due molotov sono esplose nel cortile della concessionaria distruggendo una Citroën C4, parte di una Mercedes Gla e una Ford Focus. L'atto doloso è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza: nelle immagini si vede una improvvisa fiammata, mentre nel cortile del capannone sono state trovate delle schegge di vetro.

Video: le molotov contro la concessionaria

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare della concessionaria, Luca Rizza, ha dichiarato alle forze dell'ordine di non avere avuto minacce ma alcuni giorni prima qualcuno gli aveva rigato l'auto incidendogli una scritta "Amico degli sbirri". E per anni Rizza è stato socio di Gianluca Maria Calì, imprenditore che si era ribellato al racket di "Cosa nostra". Sul caso sono al lavoro i detective della polizia che non escludono nessuna pista. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molotov devastano la concessionaria appena aperta dell'imprenditore anti-racket: si indaga

MilanoToday è in caricamento