menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra: Luigi Negrini (Assessore), Andrea Mariani (Cà Nostra), Maria Rita Vergani (Assessore), Giuseppe Scarfone (Assessore), Silvana Pace (Vicedirettore Agenzia Rho BNL), Pietro Romano (Sindaco di Rho), Lisa Sale (La Teteria), Andrea Orlandi (Assessore), Saverio Viscomi (Assessore).

Da sinistra: Luigi Negrini (Assessore), Andrea Mariani (Cà Nostra), Maria Rita Vergani (Assessore), Giuseppe Scarfone (Assessore), Silvana Pace (Vicedirettore Agenzia Rho BNL), Pietro Romano (Sindaco di Rho), Lisa Sale (La Teteria), Andrea Orlandi (Assessore), Saverio Viscomi (Assessore).

Rho, due eventi a sostegno di Telethon

La filiale BNL di Rho , con il patrocinio del comune di Rho, ha organizzato due eventi a sostegno della maratona benefica

Due eventi per sostenere Telethon. Per la giornata di sabato la filiale rhodense della BNL di via De Amicis ha organizzato, insieme al bar Cà Nostra e con la collaborazione di Hitgallery e La Teteria, due eventi a sostegno della maratona benefica.

Gli uffici della filiale , dalle 15 alle 17, ospiteranno l’evento «Un té per Telethon»; mentre dalle 18 alle 20 ci sarà un happy hour con musica dal vivo. Gli eventi — come riportato in una nota del Municipio — sono stati patrocinati dal comune di Rho.

«Siamo orgogliosi di essere a fianco di Telethon da oltre vent’anni — ha dichiarato Fabio Gallia, amministratore delegato di BNL e responsabile del gruppo BNP Paribas per l’Italia — e di aver contribuito ai progressi della ricerca scientifica per le malattie genetiche, con il nostro impegno sul territorio per coinvolgere tutti in questa maratona di solidarietà»

«Sosteniamo con piacere l’iniziativa di Telethon, che permette di raccogliere fondi per la ricerca su malattia genetiche. — ha aggiunto il primo cittadino di Rho, Pietro Romano — Sono sicuro che i cittadini di Rho sapranno dimostrare la loro generosità anche in un momento particolarmente difficile economicamente. Basta un piccolo contributo da parte di ognuno di noi per donare una speranza a chi è segnato da una malattia seria e invalidante». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento