Rho Corso Europa

Non si ferma all'alt dei carabinieri, inseguito si schianta sul semaforo: era evaso e drogato

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì a Rho, il giovane era evaso dai domiciliari

Immagine repertorio

Era evaso, stava guidando sotto effetto di stupefaceti e era tallonato dai carabinieri. L'epilogo? Si è schiantato contro un semaforo ed è stato arrestato. È successo nella notte tra mercoledì e giovedì a Rho, nei guai un italiano di 27 anni con alcuni precedenti per reati contro il patrimonio. Il fatto è stato reso noto dai militari del comando provinciale di Milano.

Tutto è iniziato quando il giovane, evaso dagli arresti domiciliari, ha incrociato un posto di controllo dei carabinieri in via Pace a Rho. Quando ha visto le gazzelle ha tentato di cambiare strada e defilarsi, atteggiamento che ha attirato l'attenzione dei carabinieri che prima gli hanno imposto l'alt e poi lo hanno inseguito. 

Non è andato molto lontano con la sua Fiat Punto: arrivato in Corso Europa all'angolo con via Bersaglio ha perso il controllo dell'auto e si è schiantato contro il semaforo. Un incidente che gli ha causato un trauma cranico giudicato guaribile in dieci giorni dai medici dell'ospedale di Rho.

Non solo: durante gli accertamenti al nosocomio è emerso che il 27enne era positivo all'uso di sostanze stupefacenti e per lui è scattata una denuncia per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Per lui sono scattate le manette con l'accusa di evasione e resistenza a pubblico ufficiale. Ha passato la notte nella camera di sicurezza e nella giornata di giovedì è stato giudicato per direttissima dal tribunale di MIlano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'alt dei carabinieri, inseguito si schianta sul semaforo: era evaso e drogato

MilanoToday è in caricamento