menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una discoteca milanese

Una discoteca milanese

Lainate, chiuso l'Amnesy: non aveva la licenza per eventi pubblici

I carabinieri della compagnia di Rho hanno proceduto alla chiusura del locale di Lainate. Il gestore dovrà pagare una sanzione di 60mila euro

Sulla carta era poco più di un bar, ma in realtà era una vera e propria discoteca. Per questo motivo i carabinieri della compagnia di Rho hanno fatto chiudere l'Amnesy di Lainate. 

Tutto è cominciato nella serata di sabato quando i carabinieri, aiutati dal nucleo ispettorato dal lavoro e da un'unità cinofila, si sono presentati all'interno dell'esercizio lainatese. Entrati nel locale hanno visto diverse centinaia di giovani che ballavano a ritmo di musica, anche se il locale era autorizzato a far entrare duecento persone al massimo. Per motivi di sicurezza sono state subito accese le luci e i giovani sono stati fatti uscire. 

Successivamente i militari hanno controllato tutti i permessi del locale e hanno scoperto che il gestore aveva solo una autorizzazione per la vendita di bevande, anche alcoliche, e la somministrazione di cibo. Le stesse che hanno bar e ristoranti. Al locale, infatti, mancavano le autorizzazioni per svolgere attività "di intrattenimento danzante".

Non solo. Sono stati controllati i 19 dipendenti, oltre i due dj assoldati per la serata, e tutti sono risultati essere completamente in nero. Non solo: "buttafuori" non sono risultati abilitati al servizio di controllo dell'attività di intrattenimento, inoltre mancavano diversi accorgimenti previsti dalla legge, tra cui l'etilometro. Infine alcune uscite di sicurezza sono risultate ostruite.

Una multa salatissima. I militari hanno staccato una sanzione di 60mila euro, che potrà aumentare dopo i controlli di Inps e Inail. Per controllare se all'interno del locale si facesse uso di stupefacenti è stato utilizzata una unità cinofila che ha trovato, sotto un divanetto, diverse dosi di hashish e cocaina, probabilmente nascosta da un cliente dopo il blitz dei carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento