Lainate Via Roma

Giro d'Italia: cade Daniele Colli, ciclista di Lainate

Il corridore della Nippo Vini Fantini è caduto a trecento metri dall'arrivo. Sarebbe stato colpito da uno spettatore che si era sporto dalle transenne per fare una foto

Daniele Colli a terra (fotogramma Rai3)

Daniele Colli, ciclista lainatese della Nippo vini Fantini, è rimasto coinvolto in una caduta a trecento metri dall’arrivo della Sesta tappa del Giro d’Italia (Montecatini Terme-Castiglione della Pescaia). 

Secondo una ricostruzione dell’accaduto la carambola è stata innescata da uno spettatore che si era sporto dalle transenne con una macchina fotografica. L’apparecchio elettronico ha colpito Colli alla spalla sinistra, facendolo rovinare a terra. Il ciclista, soccorso dai medici della Carovana Rosa, è stato successivamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Grosseto. Ha riportato una frattura scomposta all'omero sinistro: Giro finito e due mesi di stop. Nella caduta sono rimasti coinvolti altri 12 ciclisti tra cui la maglia rosa Alberto Contador.

«Sto bene, voglio tranquillizzare tutti anche chi ancora non ho potuto chiamare — ha dichiarato l'atleta di Lainate in una nota diffusa dalla Nippo vini Fantini —. Mi ricordo di essere stato colpito da qualcosa mentre ero in piena volata, e poi solo di essermi ritrovato per terrà, con il braccio girato al contrario. Ammetto di essermi davvero spaventato — ha concluso —, anche perché non riuscivo a sentirlo, come non fossi più sensibile».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia: cade Daniele Colli, ciclista di Lainate

MilanoToday è in caricamento