Lainate

Lainate, 40enne tenta di accoltellare i genitori per denaro

L'uomo era tornato a casa dopo la separazione e continuava a pressare i genitori pensionati con richieste di denaro. Ieri ha tirato fuori un coltello: arrestato

Una tragedia sfiorata, quella che ieri sera ha fatto accedere i riflettori su Lainate. In manette è finito N.E. 40 anni, nullafacente, separato e pregiudicato. Dopo il divorzio dalla moglie era tornato a vivere dai genitori, due pensionati di 62 e 64 anni, ma per loro era incominciato l'inferno.

A casa della coppia c'erano sempre liti e sempre più furibonde per le continue richieste di denaro avanzate dal figlio. Ieri sera, però, si è toccato il fondo. Il rifiuto dei due genitori, esasperati dagli sperperi del figlio, ha scatenato la violenta reazione dell'uomo. Ha tirato fuori un coltello e ha minacciato di ucciderli. Sono stati i vicini di casa, accorsi allarmati, a scongiurare il peggio e a chiamare i carabinieri.

Il pregiudicato, in preda alla collera, si è scagliato anche sui militari ed è stato arrestato. Adesso dovrà rispondere di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia (i genitori hanno denunciato gli episodi passati) e resistenza a pubblico ufficiale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lainate, 40enne tenta di accoltellare i genitori per denaro

MilanoToday è in caricamento