rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Lainate

Lainate: varato il piano di diritto allo studio

L'assessore alla pubblica istruzione: "Siamo convinti che contribuire alla crescita delle nuove generazioni sia una delle strategie vincenti per costruire una società più serena e democraticamente forte"

Lainate non abbandona i suoi studenti, anzi li sostiene. Con uno sforzo economico significativo, la giunta Landonio approva un Piano di Diritto allo studio da un milione e 90mila euro. In tempo di tagli e decurtazione di organici e diminuzione dei trasferimenti statali, il comune continua la sua sfida per tenere alto il livello dell’offerta formativa negli istituti del territorio.

“La scuola è una delle nostre più grandi imprese cittadine – interviene l’assessore alla pubblica istruzione Ivo Merli – con oltre 2700 ‘lavoratori’. Quest’anno ci siamo esposti ad un notevole sforzo in termini finanziari, di idee, di energie operative e di risorse umane, nonostante i problemi legati alla difficile situazione economica che anche gli enti vivono. Finora è stato fatto senza far mancare un solo centesimo ai bisogni degli istituti. Siamo convinti che contribuire alla crescita delle nuove generazioni sia una delle strategie vincenti per costruire una società più serena e democraticamente forte”.

Tra le grandi riconferme per l’anno scolastico 2011/2012 ci sono servizi di base, come il trasporto scolastico e il servizio di pre e post scuola; inoltre è stata  consolidata la collaborazione con le scuole paritarie dell’infanzia, garantita la continuità a numerosi progetti educativi. Tra le novità,invece, spiccano invece: il progetto di educazione ambientale ‘Fontana Jones’, incentrato sul tema della valorizzazione dell’acqua, e quello dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia in collaborazione con l’associazione La Farandola, che si declinerà attraverso la proposta di una mostra sul 150° ed una serie di conferenze sui momenti salienti del Risorgimento italiano. Riconferme e novità anche sul fronte della prevenzione del disagio giovanile che pongono l’accento sulla mediazione scolastica e familiare, sul tema dell’affettività e dei disturbi alimentari, sulla prevenzione della dispersione scolastica o l’alfabetizzazione degli alunni stranieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lainate: varato il piano di diritto allo studio

MilanoToday è in caricamento