rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Rho Rho / Via Filippo Meda

Rho, la Lega contro i parcheggi a pagamento: "Un metodo per far cassa"

Secondo i "Lumbard" i posteggi a pagamento non serviranno a garantire un maggiroe turnover delle automobili in centro: "È l'ennesima tassa per i rhodensi"

Numerosi parcheggi gratuiti del centro di Rho diventeranno a pagamento. Lo ha annunciato la scorsa settimana Gianluigi Forloni, assessore alla mobilità. La decisione non è piaciuta alla sezione locale della Lega Nord che attacca: “si tratta di un metodo per fare cassa”.

I dati. Il Piano generale del traffico urbano, disegnato dalla squadra del sindaco, modifica radicalmente la geografia dei parcheggi del centro. I posteggi con la striscia bianca caleranno del 27% passando dal 64% al 37%. Una diminuzione in favore dei parcheggi a pagamento, che diventeranno il 41% dei totali (13% attuali). Il restante 15% degli stralli, invece, sarà a disco orario. 

Secondo Forloni questa rivoluzione garantirà il ricambio dei veicoli nel centro, e risolverà parzialmente il problema dei parcheggi. Non la pensa così Simone Giudici, capogruppo della Lega in consiglio comunale: “Ci vende la notizia (Forloni, nda) dicendo che si tratterà di un turnover e di conseguenza una maggior possibilità per i cittadini per venire nel centro cittadino, senza giustificare il fatto che i cittadini stessi per fare tale turnover dovranno mettere mano al portafoglio. Sono convinto che sia l’ennesima tassa per i rhodensi”.

“Il nostro auspicio — conclude il rappresentante dei Lumbard — è che la priorità della polizia locale sia quella di garantire una costante sicurezza sul territorio cittadino e non correre dietro ai rhodensi con penna e verbale per fare multe a dismisura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho, la Lega contro i parcheggi a pagamento: "Un metodo per far cassa"

MilanoToday è in caricamento