menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una mostra per ricordare Sante Zennaro: il ragazzo che salvò decine di bambini di Terrazzano

La mostra, realizzata da Enrico Mantegazza da Magenta, artista che visse in prima persona la tragedia di quel giorno, sarà allestita in Villa Burba

Villa Burba si prepara ad accogliere una mostra dedicata ad una delle figure eroiche di Rho: Sante Zennaro, il  giovane che il 10 ottobre del 1956 offrì la sua vita per salvare decine di bambini della scuola elementare di Terrazzano. La mostra è stata realizzata da Enrico Mantegazza da Magenta, affermato artista  che visse in prima persona la tragedia di quel giorno.

La vicenda. Il 10 ottobre 1956 alle ore 11.30 i fratelli Egidio e Arturo Santato, quest’ultimo da poco dimesso da un manicomio giudiziario, entrarono nella scuola elementare di Terrazzano armati di pistole e di candelotti di dinamite. Presero in ostaggio novantaquattro bambini e tre maestre, chiedendo come riscatto duecento milioni di lire.

Sante Zennaro, giovane operaio e conoscente dei Santato, volle intervenire per primo per trattare con i malfattori, entrando da una finestra tramite una scala a pioli. Attraverso il suo intervento si riuscì a disarmare i malviventi senza spargimento di sangue, ma Sante morì, vittima dei proiettili dei poliziotti che lo avevano colpito per errore. 

Zennaro, pochi giorni dopo l'eroico gesto, fu insignito della medaglia d'oro al valore civile. Rho non si è dimenticata del gesto del giovane Sante e, nel 56esimo anniversario di quella tragica vicenda, è stata organizzata una mostra per celebrarlo. L'esposizione delle opere di Enrico Mantegazza da Magenta sarà visitabile dal 12 al 27 ottobre in Villa Burba.

“La personale di Mantegazza da Magenta è un omaggio reso a Sante Zennaro, che con il suo sacrificio ha permesso di salvare le vite dei bambini della scuola elementare di Terrazzano — ha dichiarto Alessia Bosani, assessore alla scuola e all'istruzione —. I bambini di allora, ogni anno, vogliono ricordare il suo gesto con una cerimonia celebrativa, che ricordi il valore e lo spirito altruistico di un uomo che ha anteposto la loro salvezza alla propria vita.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento