Rho Via Filippo Meda

Gente di Rho: "Servono presidi per le nostre scuole superiori"

La mozione: "Chiediamo al sindaco di inviare al ministero una richiesta a procedere con decretazione d'urgenza per l'assegnazione provvisoria dei ruoli di docente incaricato"

Studenti di una scuola superiore rhodense

È caos nelle scuole superiori rhodensi. A lanciare l'allarme è Gente di Rho che, tramite la consigliera Lorella Borghetti, ha protocollato una mozione consiglio comunale. Il testo è chiaro e chiede al primo cittadino di inviare una lettera al ministero dell'istruzione affinché proceda con una decretazione d'urgenza per l'assegnazione provvisoria dei ruoli di "docente incaricato", in attesa che venga rifatto il concorso per i dirigenti scolastici.

Nelle scuole medie superiori lombarde mancano i presidi, lo stesso accade a Rho: "tre licei rhodensi (Rebora, Cannizzaro e Olivetti), sono affidate in reggenza a persone che già guidano altre scuole collocate, a volte, a decine di chilometri da distanza", scrive la consigliera nel testo della sua mozione.

La situazione si è ulteriormente complicata con l'annullamento del concorso dei candidati presidi delle scuole superiori: il consiglio di stato ha ritenuto gli involucri in cui sono state riposte le prove troppo trasparenti e di conseguenza mettendo così a rischio l'anonimato dei partecipanti. Una situazione complicata dato che il prossimo anno scolastico circa 350 scuole non avranno un dirigente scolastico titolare.

Gente di Rho, inoltre chiede "una maggiore attenzione per il liceo Rebora, già pesantemente danneggiato dal fatto, di essere stato fino a oggi spalmato su istituti diversi e che per il prossimo anno prossimo scolastico dovranno o essere messi tutti all’interno dell’istituto Cannizzaro, ha bisogno assoluto di un preside che accompagni i ragazzi, in questo loro nuovo insediamento e trasferimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gente di Rho: "Servono presidi per le nostre scuole superiori"

MilanoToday è in caricamento