Mercoledì, 23 Giugno 2021
Rho Via delle Tre Campane

Wwf installa un'indicazione per non far perdere i visitatori: multato dal comune

È successo a Vanzago, nel Nord-Ovest milanese. L'organizzazione non governativa si è vista recapitare una multa di 1.300 euro per aver installato un cartello su un palo comunale

Gufo all'Oasi del Wwf di Vanzago

Un nuovo senso unico, visitatori del parco Wwf che non sanno come arrivare all'area e una nuova indicazione per la riserva. Sono gli elementi di una vicenda accaduta a Vanzago conclusa con una multa di 1.300 euro per l'organizzazione non governativa. Motivo? Aver installato l'insegna su un palo pubblico senza il via libera del municipio. 

Il fatto. Nel 2015 il comune di Vanzago ha modificato il senso di marcia nella strada che porta al Bosco del Wwf rendendola a senso unico. Risultato? Numerosi visitatori dell'area e decine di pullman delle scolaresche, ma anche gli addetti ai lavori che consegnano gli animali selvatici al Cras (il pronto soccorso degli animali), si sono trovati di fronte un cartello di divieto di accesso senza sapere dove andare.

Per evitare inconvenienti la direzione del Wwf ha installato una propria insegna per indicare la giusta direzione a visitatori e addetti ai lavori. Tradotto: 1.300 euro di multa «perché il cartello è stato installato su un palo di proprietà comunale», precisano dalla riserva. 

Un'amara sorpresa per l'organizzazione non governativa che lo scorso mese di agosto aveva ricevuto dal municipio un contributo di 500 euro. «Evidentemente — è il commento al vetriolo di via Tre campane — la somma di 500 (“cinquecento”) euro è stata considerata spropositata per le casse comunali e si è subito dovuto correre ai ripari».
 

P_20160921_161201_1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wwf installa un'indicazione per non far perdere i visitatori: multato dal comune

MilanoToday è in caricamento